Nasce CASTELLI IN GIALLO Festival di letteratura noir

Nasce Castelli in Giallo, il festival di letteratura noir che troverà casa nelle più affascinanti dimore storiche piemontesi. Appuntamento con la prima edizione nel mese di maggio 2019 quando per un intero fine settimana i castelli diventeranno le location di incontri letterari con giallisti italiani e internazionali, di eventi a tema, spettacoli, reading, lezioni per adulti e bambini dedicati agli appassionati. Il giallo, infatti, nei suoi diversi mezzi espressivi (in letteratura, in televisione, nel cinema e nei fumetti), è un genere molto amato e che raccoglie un pubblico trasversale. D’altra parte i castelli sono da sempre, nell’immaginario collettivo, luoghi di mistero che intrecciano nelle loro stanze storia, vissuto e leggende delle famiglie che vi hanno abitato, diventando così luoghi eletti per il tema scelto.

L’iniziativa è organizzata da Amici di Castelli Aperti, l’associazione che promuove l’omonima rassegna e che prevede l’apertura da aprile a ottobre di una settantina di dimore storiche sul territorio piemontese. Il progetto è reso possibile grazie al sostegno dell'Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte che, operando in sinergia con le istituzioni, gli enti e le organizzazioni locali, promuove e realizza iniziative sul territorio.

“È ormai chiaro che il pubblico preferisce visitare i beni storici che abbinano alla visita guidata una offerta culturale più ampia – dichiara Marinella Chiavero presidente dell’associazione Amici di Castelli Aperti – ci auguriamo che Castelli in Giallo possa arricchire l’offerta turistica del nostro territorio permettendo al visitatore di scoprire le nostre meravigliose dimore storiche”

“Sosteniamo il progetto Castelli in giallo perché contribuisce a rendere ancora più vivi, inclusivi e coinvolgenti alcuni monumenti simbolo del Piemonte attraverso la ‘contaminazione’ dei molteplici linguaggi della creatività – afferma il Presidente dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte Giovanni Quaglia – . Aprire i castelli a pubblici ampi e trasversali, a partire dai giovani, trasformarli in luoghi di incontro che integrano storia e contemporaneità, significa promuovere e valorizzare in modo originale e innovativo la ‘grande bellezza’ del patrimonio artistico e culturale del nostro territorio”.

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.