Castelli

Castello di Piovera

A pochi chilometri dall’uscita dell’autostrada A21 Alessandria Est, il castello di Piovera si impone come un edificio estremamente scenografico e imponente. Circondato da un vasto parco con annessa tenuta agricola è tuttora difeso da una cinta muraria e da un fossato risalenti al XIV sec.
Su antecedenti accampamenti (romano e carolingio) e sulle rovine di un convento, nasce come fortezza con i Visconti di Milano. Passa successivamente ai Mandelli, ai Gallarati, agli spagnoli, agli Sforza ed ai Savoia che nel Seicento insignirono del feudo di Piovera Francesco Maria Balbi, famiglia che "tenne" il castello per quasi tre secoli. Nel XIX sec. venne trasformato in dimora signorile dall’attuale aspetto romantico, senza però intaccare l’originale struttura a “U”. Il castello porta ancora tracce di intonaco nero, forse a lutto per la morte di Napoleone Bonaparte.
Dagli anni Sessanta appartiene al Conte Niccolò Calvi di Bergolo che lo aprì al pubblico divenendo un pioniere e un esempio tra i proprietari di dimore storiche private.

Caratteristiche della visita

La visita si concentra sul piano nobile del castello, per salire poi alla torre e scendere al pianterreno, dove si trovano gli ambienti delle cucine, e continua nei fabbricati annessi al castello, gli antichi granai e le scuderie, dove trovano spazio il museo degli antichi mestieri ed un'importante collezione di arte contemporanea creata dal Conte e dal suo cenacolo di artisti.
Inoltre gli attuali proprietari hanno creato all’interno del castello e nel giardino, suggestivi itinerari didattici, storici, artistici, culturali, naturalistici aperti al pubblico ed in particolar modo dedicato alle scolaresche. Queste ultime,su prenotazione, possono trascorrere una piacevole giornata al castello effettuandone la visita e partecipando a laboratori didattici nell'ambito delle proposte della Fattoria Didattica Castello di Piovera.

Curiosità

MONUMENTI CITTADINI
La chiesa di san Michele Arcangelo, ricostruita per volere della famiglia Balbi alla fine del '600; Auditorium; per le strade del borgo è possibile vedere sculture d'arte contemporanea in un percorso intitolato Fossili Moderni, curato dal conte Calvi.

NEI DINTORNI
Alessandria, Valenza (distretto orafo), Tortona

SPORT
nuoto, tennis, calcio, trekking

EVENTI
A giugno “Festa dell’Agricoltura” in castello; in primavera e in autunno mostre d’arte contemporanea.

 

Servizi

Percorsi didattici per le scuole.

Location per eventi privati e matrimoni (possibilità di sposarsi con rito civile nel Salone del Castello), con cucina attrezzata.

Eventi

13 maggio: Benessere al castello, visite ore 11.30, 14.30, 16.00.
20 maggio: Concerto Echos (evento gratuito, visita al castello a pagamento).
27 maggio: Favolare - Festival fantasy.
3 Giugno: festa dell'agricoltura (organizzata dalla pro loco)
16 settembre: Mostra canina (evento gratuito, visita al castello a pagamento).
23 settembre: Rievocazione Storica

Indietro

2018
Da aprile ad ottobre: domenica. Nei mesi di luglio ed agosto si richiede la prenotazione.
Aperto nelle festività: 25 aprile; 1 maggio.

Aperto su prenotazione per gruppi (min. 20 persone).

Visita guidata alle ore 15.30

Visita guidata in italiano (su richiesta inglese e francese).
Visita guidata dal proprietario su richiesta.

Intero € 10; ridotto (fino a 15 anni) € 5; soci COOP, Touring, ADSI e gruppi (min. 15 persone) € 9; scuole € 6 (laboratorio) o € 10 (visita e laboratorio); gratuito per disabili, capogruppo.

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.