Giardini

Giardini botanici di Villa Taranto

"Un bel giardino non ha bisogno di essere grande, ma deve essere la realizzazione del vostro sogno anche se è largo un paio di metri quadrati e si trova su un balcone".

Così spiegava il Capitano Neil Mc Eacharn (1184 - 1964) a cui dobbiamo la nascita di questi meravigliosi giardini.
La visita ai Giardini Botanici di Villa Taranto è un continuo fluire ininterrotto di emozioni: un affascinante esperienza sensoriale ed emozionale che si snoda nei 16 ettari del parco in cui si ammirano 20.000 piante di particolare valenza botanica, più di 80.000 bulbose in fiore nei mesi primaverili ed oltre 150.000 piantine di bordura che vanno a tappezzare le numerose aiuole. Questo gentiluomo scozzese che li creò nel 1931 e che poi con squisita generosità donò allo Stato Italiano, volle che questa sua opera potesse essere "visitata" anche dopo la sua morte e pertanto fu costituito un Ente privato che tuttora gestisce questo patrimonio botanico.


L'attenzione del visitatore ricadrà indubitabilmente verso opere che realizzate nei tempi passati possono oggi sembrare attualissime per i giardini moderni; le più significative sono la "Valletta", realizzata dopo anni di imponenti lavori di scavo; i "Giardini terrazzati", creati con sapienza e capacità costituiscono il punto di maggiore attrazione del parco con le loro cascatelle, piscine, vasche per ninfee e fior di loto; il "Giardino d'inverno" con una serra per il ricovero delle piante mediterranee, per poi non dimenticare un imponente serra dove sono messe a dimora le piante acquatiche dalla circonferenza di oltre 2 metri.

La visita sarà semplice anche senza l'aiuto di guide, poiché in modo innovativo sono stati posti 12 pezzi "d'artista" che progressivamente accompagnano il turista nella visita. La comunicazione visiva passerà attraverso un accurata scelta dei colori perfettamente integrati nel paesaggio del parco.

Ancora oggi a 60 anni dall'apertura, questi sedici ettari di terreno racchiudono un sogno, regalano emozioni ed accompagnano intere generazioni sensibili alla ricerca della "natura".

Caratteristiche della visita

Le visite sono libere e le piante nomenclate. Si consiglia ai visitatori di seguire l'itinerario indicato dai numero progressivi presenti all'interno del Giardino. Chi desiderasse essere accompagnato durante la visita, potrà rivolgersi alle guide abilitate per il nostro territorio; il link con l'elenco si trova sul nostro sito internet www.villataranto.it nella sezione INFO e PREZZI.

Eventi

"Le settimane del tulipano" dal 9 al 25 aprile 2017
"Le mani di Anna Flower... arte floreale con i fiori di aprile" 30 aprile 2017
"Colori senza confinii" da metà aprile a metà maggio 2017
"Victoria Cruziana in Flower" dal 20 giugno a fine ottobre 2017
"Fior d'Acqua" da giugno ad agosto 2017
"Mostra delle Dahlie" dall’ultima decade di luglio fino a fine ottobre 2017

Descrizione eventi sul sito www.villataranto.it

Indietro

tutti i giorni dal 15 marzo
al 1 novembre; Pasqua; Pasquetta;
25 aprile; 1° maggio; 2 giugno;
15 agosto; 1° novembre

marzo dalle ore 8.30 alle 17.30 (ultimo ingresso) ore 18.00
(chiusura giardino)
da aprile a settembre dalle ore 8.30 alle 18.30 (ultimo ingresso) ore 19.30 (chiusura giardino)
dal 1 al 15 ottobre dalle ore 9.00 alle 16.30 (ultimo ingresso) 17.30 (chiusura giardino)
dal 16 ottobre al 1 novembre dalle ore 9.00 alle 16.00 (ultimo ingresso)
17.00 (chiusura giardino)

Le visite sono libere e le piante nomenclate. Chi desiderasse essere accompagnato, potrà rivolgersi alle guide abilitate per la prov. VCO (elenco disponibile sul sito internet www.villataranto.it nella sezione INFO e PREZZI).

Ingresso permesso ai cani al guinzaglio.

Visite in lingua disponibili su richiesta (inglese, francese, tedesco, spagnolo, olandese, russo).

Intero € 10,00 
Ridotto ragazzi
da 6 a 14 anni € 5,50 

Gruppi (min. 20 persone) € 7,50 
Scuole € 4,50 (1 insegnante
gratuito ogni 20 studenti)

Gratuità per minori di 6 anni,
portatori di handicap 100%
con accompagnatore

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.