Ville

Villa Tornaforte a Cuneo

Villa Tornaforte si trova in frazione Madonna dell'Olmo, a poca distanza dal centro di Cuneo.
Un atto notarile risalente all'anno 1445, cita la cappella "Nostra Signora dell'Olmo" da tempo esistente e nota per un dipinto miracoloso raffigurante la Vergine.
Data l'insufficienza della primitiva Cappella a contenere la crescente affluenza dei pellegrini, si costruì, con il concorso volenteroso di tutta la popolazione, un Santuario con annesso convento di Claustrali. Il 5 agosto 1595, giorno sacro alla Madonna della Neve, in processione solenne vi fecero ingresso i Frati dell'Ordine di S. Agostino.
Il Convento, a causa della posizione geografica, fu da sempre coinvolto nei vari assedi alla Città di Cuneo. Durante quello del 1744, in occasione della Guerra di successione al trono d'Austria, la chiesa, il campanile ed il monastero subirono gravissimi danni.
Dopo secoli di grazia, all'epoca dell'occupazione napoleonica, i Frati attraversarono i momenti più tragici e crudeli della loro storia. La comunità degli Agostiniani venne soppressa, i beni della chiesa espropriati e i padri dispersi o massacrati. Tutto il complesso del Convento pervenne così al Conte Bruno di Tornaforte, che trasformò l'edificio in dimora patrizia di villeggiatura. La Chiesa venne donata al Comune che la adibì a Parrocchia di Madonna dell'Olmo, quale è tuttora.

Caratteristiche della visita

La buona conservazione della struttura permette una chiara lettura architettonica. L'edificio è circondato da un vasto parco all'inglese: una stupenda oasi ecologica di circa 5 ettari con alberi monumentali, essenze arboree, arbustive e floreali. Splendido il lago, che si estende per circa 6.000 mq, diviso da un antico ponte ad arco e popolato da rare specie di pesci.
Il parco di quasi cinque ettari è oggetto di varie pubblicazioni per la sua bellezza e per la particolarità delle essenze legnose che sono all'interno, per es. "Il giardino di Villa in Italia nei secoli XVIII e XIX" , ultimo del 2007 "ARTE E NATURA -Centoventi Giardini privati del Piemonte" della Prof. Accati Elena.
La casa patrizia possiede parte dell'antico chiostro del Monastero Agostiniano, un salone elegantemente arredato con mobili d'epoca, camere da letto dedicate a Napoleone e alla casa Savoia.

In data 14 maggio 2017 è stato inaugurato un percorso Interreligioso “Dieci Vie di Luce”. Il sentiero permanente, è stato progettato dai proprietari della famiglia Toselli, partendo dal calendario interreligioso “un anno di pace”. Quest’ultimo, realizzato per iniziativa di un apposito gruppo di lavoro operante in Cuneo, è frutto della collaborazione tra Comune, Centro Migranti e Orizzonti di pace, con l’intento di essere affisso ovunque per segnalare le principali feste delle religioni che hanno aderito all’iniziativa. Le fedi più diffuse in città sono attualmente Bahaismo, Buddhismo, Cristianesimo, Ebraismo, Induismo, Islam, Sikhismo e Taoismo.
Nel percorso Dieci Vie di Luce, oltre a questi otto simboli, ne sono stati aggiunti altri due: il primo dedicato ai Frati Agostiniani, i fondatori dell’ex convento; l’ultimo, il fiore della vita, vuole essere il simbolo del creato. Il fiore della vita è una figura geometrica costituita da cerchi multipli sovrapposti e composti in una simmetria esagonale. E’ un simbolo antichissimo stato trovato in varie parti del mondo ed in tante culture.
Il percorso è stato realizzato con materiali naturali quali legno, pietra, ferro, acciaio: a fianco esiste, per ogni postazione, un descrittivo del simbolo e un cenno alla religione.

Esistono poi altri percorsi permanenti
Il percorso sensoriale, dedicato ad adulti e bambini. Questo offre al partecipante l’opportunità di risvegliare i sensi e percepire il mondo attorno, da una prospettiva completamente nuova ed affascinante.
Il percorso degli alberi: guardiani silenziosi della vita, il camminamento si snoda alla scoperta di piante antiche e monumentali. Dalle notizie scientifiche a quelle storiche sugli alberi sacri nelle varie religioni, le specie arboree legate a miti e leggende: eccone la variegata possibilità.
La collinetta dello specchio: lo specchio riflette i sentimenti che si provano. Permette di capire subito dove si oppone resistenza e dove invece si è aperti e disponibili. Nel percorso di amore verso se stessi, l’ esercizio allo specchio serve proprio per ad imparare a parlare con se stessi e ad amarsi.
Il percorso ornitologico: attraverso la collaborazione con un ornitologo, si stimola la capacità di osservazione ed ascolto, riconoscendo gli uccelli nel loro ambiente naturale. Si può udire il canto di circa 20 specie diverse: dalla cinciallegra al fringuello, dalla tortora alla capinera, dal merlo al picchio rosso.

Curiosità

MONUMENTI CITTADINI

La città di Cuneo e il centro cittadino, Villa Oldofredi Tadini

NEI DINTORNI

Santuario Fontanelle di Boves e Santuario di Madonna dei Boschi di Boves con un ciclo di affreschi del XV secolo (Giudizio Universale), Borgo San Dalmazzo con il Memoriale della Deportazione ed il museo dell'Abbazia, Valle Vermenagna, Valle Gesso Valle Stura, Valle Grana, Filatoio di Caraglio, castello del Roccolo di Busca

PRODOTTI TIPICI

Prosciutto crudo di Cuneo, peperone di Cuneo, gallina bionda di Cuneo, fagiolo di Cuneo, funghi e castagne delle vallate cuneesi, fragola e mela rossa di Cuneo, carota di San Rocco Castagnaretta, cuneesi al rhum.

SPORT

Impianti di sci a Limone Piemonte (distanza 20 km) e Mondolè Ski a Prato Nevoso ed Artesina (distanza 35 km), golf, piscina comunale a pochi km, parco fluviale con possibilità di passeggiate, jogging, bicicletta, sci di fondo in inverno

EVENTI

Il Giardino Incantato di Villa Tornaforte (maggio), Villa Tornaforte rivive la Battaglia del 1744 (settembre).

Servizi

Affitto per eventi

Eventi

"Giardino Incantato"

Informazioni aggiuntive

Dimora (castello, villa, palazzo) con uso prevalentemente residenziale

Indietro

25 aprile; 1-14 e 21 maggio;
4 giugno; 30 luglio; 6 agosto;
10 e 24 settembre; 8 ottobre
Aperto su appuntamento
per gruppi e individuali
(minimo 4 persone)

dalle 14.30 alle 18.30
(ultimo ingresso ore 18.00)
durante le manifestazioni
orario 10.00-19.00

visita guidata all’interno della villa, libera all’interno del parco

Intero 6 €
Ridotto 3 € (solo parco)
Gruppi 5 € (parco e villa)
Scuole parco gratuito, villa 1 €
Gratuito portatori di handicap
e un accompagnatore

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.