Castelli Aperti
 

 

Forte di Gavi

Forte di Gavi

Cenni storici

Il forte, che sovrasta l'abitato di Gavi, sorge sul luogo di un Castello la cui esistenza è testimoniata fin dal 973. Nel 1191 Enrico VI, figlio di Federico I Barbarossa, donò in feudo alla Repubblica di Genova il Castello ed il Borgo di Gavi con le relative dipendenze. Seppure fra alterne vicende il Castello rimase dominio genovese sino al 1418, quando la proprietà passò sotto la Signoria dei Visconti di Milano. Da questi, passò ai Fregoso e poi agli Sforza, per poi essere trasferita ai Guasco che rimasero feudatari fino al 1528.

Nel 1528 il conte Antonio Guasco vendette alla Repubblica di Genova tutti i suoi diritti su Gavi: la repubblica ne ebbe così nuovamente il possesso, data della sua soppressione e annessione allo Stato Sabaudo.

La trasformazione in Forte è del 1540, quando l'ingegnere della Repubblica di Genova, Giovanni Maria Olgiati, progettò e ricostruì completamente l'intera cinta muraria che circondava il primitivo Castello, realizzando nuovi bastioni e consolidando l'originale struttura.

Nel corso del XVII secolo, fu radicalmente trasformato nella Fortezza che, ancor oggi, possiamo vedere.

Il primo progetto di questa ristrutturazione fu affidato all'architetto genovese Bartolomeo Bianco ed al domenicano fra Vincenzo da Fiorenzuola, grande esperto in materia di architettura militare del suo tempo e noto per essere stato inquisitore al processo contro Galileo Galilei.

In realtà, i lavori di ampliamento, interni ed esterni, proseguirono sino agli albori del XIX secolo.

All'esterno, sul lato di levante, fu costruita nel XVIII secolo la "ridotta" di Monte Moro, collegata al Forte attraverso una "galleria" fortificata.

All'interno furono edificati alloggi per militari e ufficiali, cisterne, polveriere, corpi di guardia e piazze d'armi. Il tutto con l'ausilio e la progettazione dei più famosi ingegneri militari dell'epoca, da Stefano Scaniglia a Domenico Orsolino, da Pietro Morettini a Pierre De Cotte.

Nel 1859, sotto il governo di Vittorio Emanuele II, il forte fu disarmato per essere trasformato in un reclusorio civile. Durante la Prima e la Seconda Guerra mondiale fu carcere.

Nel 1946 il Forte fu consegnato alla Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici del Piemonte, la quale, a partire dal 1978, ha avviato una costante e progressiva opera di restauro e salvaguardia di questo raro esempio di architettura militare.

 

Caratteristiche della visita

La visita guidata conduce i visitatori alla scoperta del Basso Forte e in particolare delle sale che si affacciano sul cortile della Cittadella, della Polveriera sul Bastione della Mezza Luna e del Bastione di San Tommaso.

 

 

Servizi

Didattica per le scuole e affitto per eventi su richiesta

 

Curiosità

Monumenti cittadini: Chiesa di San Giacomo Maggiore; Madonna della Guardia; Santuario N. S. delle Grazie (convento Francescano); il Portino Medievale; il Palazzo Municipale

Nei dintorni: Sito archeologico di Libarna; Castelli dell'Alto Monferrato; Outlet di Serravalle Scrivia; Pinacoteca dei Cappuccini a Voltaggio (apertura estiva, informarsi sul sito www.pinacotecadivoltaggio.it); Parco Naturale di Capanne di Marcarolo; Sentiero Vallemme

Prodotti tipici: Testa in Cassetta; Amaretti di Gavi; focaccia stirata di Gavi; Vini: Gavi Docg, Dolcetto, Barbera

Sport: Golf; Tennis, Mini Volley, Pallavolo, Calcio, Nuoto (piscina estiva)

Eventi: tutti i mesi ogni prima o seconda domenica "Mercato contadino"; a metà maggio "Gavi città aperta" (con possibilità di visite guidate ed animate ai palazzi nobiliari privati ed agli oratori delle Confraternite).

13 luglio "Festival Internazionale A.F. Lavagnino" - sezione Cinema; il 21 luglio spettacolo dei fuochi d'artificio durante la festa patronale di Gavi; il 28 luglio Gran Galà di Tango; l'11 agosto osservazione del cielo con il gruppo astrofili "Cielo del Monferrato"; il 29-30 settembre (in occasione delle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO) sesta edizione della rievocazione storica “Guarnigione del Forte di Gavi”

 

 

RICERCA AVANZATA

Tipologia

Provincia

Struttura

PHOTO GALLERY

APERTURE

2016


DATE E ORARI DI APERTURA

agosto
martedì 2, venerdì 5,sabato 6, domenica 7, martedì 9, venerdì 12, sabato 13, domenica 14, lunedì 15 (Ferragosto), giovedì 18, venerdì 19, sabato 20, martedì 23, venerdì 26, sabato 27, domenica 28, martedì 30

settembre
venerdì 2, sabato 3, domenica 4, martedì 6, giovedì 8, venerdì 9, sabato 10, martedì 13, giovedì 15, venerdì 16, sabato 17, martedì 20, venerdì 23, sabato 24, domenica 25, martedì 27, venerdì 30

ottobre
sabato 1, domenica 2, martedì 4, giovedì 6, venerdì 7, sabato 8, martedì 11, venerdì 14, sabato 15, domenica 16, martedì 18, giovedì 20, venerdì 21, sabato 22, martedì 25, venerdì 28, sabato 29

novembre
martedì 1 (Ognissanti), venerdì 4, sabato 5, domenica 6, martedì 8, giovedì 10, venerdì 11, sabato 12, martedì 15, giovedì 17, venerdì 18, sabato 19, martedì 22, giovedì 24, venerdì 25, sabato 26, martedì 29

dicembre
venerdì 2, sabato 3, domenica 4, martedì 6, giovedì 8 (Imm. Conc.), venerdì 9, sabato 10, martedì 13, giovedì 15, venerdì 16, sabato 17, martedì 20, giovedì 22, venerdì 23, sabato 24, martedì 27, giovedì 29, venerdì 30, sabato 31.

1/1/17 chiuso

 

ORARI

L'accesso è consentito con visita guidata gratuita con partenze nei seguenti orari:
da ottobre a marzo 8.30, 9.30, 10.30, 11.30, 12.30, 13.30, 14.30, 15.30. 16.30
da aprile a settembre (giorni feriali) 8.30, 9.30, 10.30, 11.30, 12.30, 13.30, 14.30, 15.30. 16.30
da aprile a settembre (giorni festivi) 9.30, 10.30, 11.30, 12.30, 13.30, 14.30, 15.30. 16.30, 17.30


MODALITA' DI VISITA

Guidata


COSTO DEL BIGLIETTO

Intero: 2 euro
Ridotto: 1 euro
Gratuito: disabili con accompagnatore; docenti delle scuole pubbliche; da zero a 18 anni


La struttura aderisce alla Giornata Europea del Patrimonio con ingresso gratuito

 

 

 

 


INFORMAZIONI

FORTE DI GAVI
Via Al Forte, 4
15066 Gavi (AL)
Tel: +39 0143 643554
Email: info@fortedigavi.it, sbap-no.gavi@beniculturali.it
Web: www.polomusealepiemonte.beniculturali.it; www.fortedigavi.it

 

CARATTERISTICHE

PANORAMA

Seguici su facebook
 
 

Castelli Aperti 2014 - P.Iva 22458912647758 - Powered by Blulab