"SENTIERI PARALLELI" al castello di MONASTERO BORMIDA

Il sentiero è un elemento presente sia fisicamente sul territorio sia in senso figurato nell' idea di un percorso intrapreso. In questa mostra hanno spazio entrambi i significati.
Il territorio è punto di partenza della gran parte delle opere di Giancarlo Ferraris e di quelle di Massimo Ricci.
Entrambi sono figli di queste zone e questo ha un peso innegabile, costituisce un vissuto e un bagaglio visivo ed emozionale evidente.
Ma l utilizzo e la messa a frutto di questi elementi è assolutamente differente.
Ferraris parte dalla realtà per superarla decisamente , in senso formale e narrativo. Sceglie una serie di elementi sia del territorio che dell esperienza umana e li ricompone in nuove combinazioni, come componenti sceniche di una rappresentazione in equilibrio tra teatro e sogno , con vaste zone di colori fondamentali che obbediscono a una struttura grafica.
Ricci parte da una esperienza reale e ne mantiene la componente narrativa , ma subito la trasfigura nel segno di colore, nella consapevolezza che tutto deve essere esclusivamente pittura. Anche qui una ricerca di equilibrio, ma tra esperienza del vero ed esperienza del colore.
I due artisti percorrono i loro sentieri paralleli attraverso le colline vere del territorio e quelle forse ancor più vere della pittura , e per porte diverse arrivano nelle due grandi sale di questo castello , unite, ancora, da un sentiero sulle mura.

CONTATTI: 0144/88012 – 349 6760008
e-mail: info@comunemonastero.at.it – museodelmonastero@gmail.com

Logo Castelli Aperti