"Ulisse" da Claudio Monteverdi al parco del castello di Miradolo

Dopo il Concerto d'Estate da Steve Reich, con cui si è salutata la prima alba d'estate, il 21 giugno, alle 4.30, e "Ulisse" da Claudio Monteverdi, il prossimo 28 luglio, alle 21.30, il 15 settembre andrà in scena "Metamorphosis" da Buster Keaton e Philip Glass.

Avant-dernière pensée presenta i tre concerti in una veste inedita, cucita per il parco del Castello, dove il pubblico si trova al centro di un'arena di oltre 2000 mq, circondato dalla corona verde di alberi secolari e da grandi schermi per video proiezioni.

"Ulisse" da Claudio Monteverdi è un'intensa ri-lettura del “Ritorno di Ulisse in Patria” di Monteverdi, per indagare il tema del viaggio, dentro e fuori di sé, e i sentimenti e le contraddizioni profonde dell’uomo, in una figura, quella di Ulisse, che ha attraversato la musica, la letteratura, il cinema e la poesia.
Il tema del ritorno a casa diviene lo spunto per una riflessione contemporanea sul senso del “ritrovarsi” e sulla ricerca di nuove strade e nuove rotte per il futuro.

Protagonista della video installazione, realizzata appositamente per questo Concerto, è il ballerino e performer Duda Paiva, affermato artista di origine brasiliana.
Attratto dall'accostamento tra danza e narrazione con pupazzi e oggetti, Duda Paiva ha dato vita ad un proprio originale linguaggio espressivo, deciso ad abbattere la distanza tra performer e pubblico. Nel 2004 ha creato la Duda Paiva Company, con cui gira il mondo, con performances spettacolari, tra danza e teatro, in cui suoi inseparabili compagni di scena sono i puppets di gommapiuma.
Per Avant-dernière pensée Duda Paiva interpreta Ulisse, in un'esecuzione che vede l'eroe mitologico dialogare con le sue stesse rappresentazioni.

Il pubblico è invitato a spostarsi per trovare la propria personale prospettiva del concerto e portare un plaid da casa da poter stendere sul prato. Le cuffie silent system luminose, attraverso cui si fruisce della partitura, divengono autentiche "stanze d’ascolto”, in cui ricercare non la solitudine, ma il raccoglimento che richiede l’ascolto.
Per ragioni di sicurezza i posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria.

Alle 20 avrà luogo una guida all'ascolto curata da Roberto Galimberti, ideatore del progetto artistico, che dialogherà con il pubblico.

Gli esecutori: Roberto Galimberti, violino e direzione
Francesca Lanza, soprano
Evans Tonon, basso
Marco Pennacchio, violoncello
Laura Vattano, armonium

I tecnici: Marco Ventriglia, supervisione tecnica e regia audio
Edoardo Pezzuto, allestimento tecnico

Duda Paiva, Ulisse on video

 A partire dalle 19 è prevista un'apertura straordinaria della mostra dedicata alla fotografia di Oliviero Toscani, ospitata nelle sale del Castello e nel parco.
Sempre dalle 19, il bistrot del Castello è a disposizione per un aperitivo o una cena leggera nella corte interna del Castello, alla luce del tramonto.

Biglietti
Intero 25 €, ridotto under 30 15 €, ridotto Abbonati Musei 22 €, gratuito bambini fino a 6 anni
Prenotazione obbligatoria: 0121.502761 prenotazioni@fondazionecosso.it

 

Oltre 10 anni di sperimentazione
Da oltre 10 anni il progetto artistico Avant-dernière pensée ha il suo centro di ricerca e sperimentazione al Castello di Miradolo, sede della Fondazione Cosso, a San Secondo di Pinerolo (To), dove realizza installazioni d’arte che, attraverso una nuova forma di esecuzione musicale, intendono costruire legami inediti tra discipline artistiche differenti e superare la tradizionale distanza che intercorre tra pubblico e interpreti.
Le performance si plasmano sugli spazi della dimora e sul suo parco storico grazie a un inedito e innovativo sistema di ripresa e di diffusione del suono, sincronizzato con suggestivi disegni di luce e grandi video scenografie.

 

Logo Castelli Aperti