Maleficia: inquisizione, tortura e stregoneria tra XV e XVIII secolo

Dai processi della Santa Inquisizione, ai tormenti delle torture, alla pena capitale: i tribunali medievali punivano con atroci condanne eretici, streghe, colpevoli di blasfemia o malefici. Arriva nei sotterranei del castello dei Biandrate di Foglizzo una esposizione che raccoglie gogne, maschere dell’infamia, dispositivi usati negli interrogatori, e illustra svariate e particolari tecniche di condanna a morte. Un percorso che, dalla fase di interrogatorio, passa alla punizione per tortura e alla pena capitale, facendo riflettere sul concetto di quelli che oggi consideriamo “strumenti di tortura”, considerati, invece, strumenti per l’amministrazione della giustizia per l’epoca in cui venivano utilizzati.

La mostra, promossa dall’Associazione Amici di Castelli Aperti nell’ambito di Castelli in Giallo e in collaborazione con l’Esposizione Criminologica Nazionale e il comune di Foglizzo verrà inaugurata lunedì 1° maggio alle ore 15.00. Il percorso espositivo raccoglie reperti che, per la maggior parte, sono riproduzioni: infatti, con il trascorrere dei secoli e il disuso di certe pratiche, quasi tutto il materiale è andato disperso, ed è quasi impossibile averne di originali. Molti di questi strumenti sono stati concepiti dopo il ‘700, epoca in cui è nata la necessità di inventare fantasiosi e terribili sistemi per dare sofferenza che in passato non erano stati nemmeno immaginati. Ciò che viene quindi affrontata nella mostra è un’indagine sociologica oltre che storica, che coinvolge tanto il passato quanto l’attuale sistema di pensiero della collettività che subisce il fascino del martirio e della sofferenza, a prescindere dalla reale esistenza o meno delle macchine che li suscitano.

La mostra sarà aperta le domeniche del 7, 14, 21, 28 maggio con orario 11.00 - 13.00 e 15.00 - 18.00. Nelle stesse giornate sarà possibile scoprire il Castello di Foglizzo con visite guidate alle ore 11.00, 15.00, 16.00 e 17.00

Costi
Visite guidate al castello: intero €6,00; ridotto (Torino + Piemonte Card, Abbonamento Musei) €5,00; gruppi e scuole € 4,00; gratuito fino a 6 anni, residenti e visitatori con disabilità ed accompagnatore.
Mostra Esposizione Criminologica Nazionale: intero €4,00; ridotto €3,00 (bambini 6 – 12 anni, residenti);
gratuito 0-6 anni e visitatori con disabilità ed accompagnatore.
Biglietto cumulativo visite guidate Castello + Mostra: intero €8,00; ridotto €6,00 (bambini 6 – 12 anni);
gratuito 0-6 anni e visitatori con disabilità ed accompagnatore.

Per info e prenotazioni: https://www.castelliaperti.it/it/calendario/item/castello-di-foglizzo.html

 

Logo Castelli Aperti