Un itinerario nell'astigiano per la "Giornata dei Castelli Aperti"

Si parte da Costigliole d’Asti dove il castello (aperto con orario 10.30 – 12.30 e 15.00 – 19.00) ospita una grande Esposizione Internazionale di Arte Contemporanea dal titolo “The Art of imagination”. L’ingresso è gratuito. A Castelnuovo Calcea, sempre gratuitamente è possibile visitare l’area del castello dalle 10.00 alle 19.00.

A Nizza Monferrato interessante la visita alla Gispoteca Formica ospitata da Palazzo Crova. Aperto a con visite guidate gratuite alle 10.30, 11.00 e 11.30, lo spazio della gipsoteca risponde a una narrazione che riguarda da un lato l’artista, la donna e la sua lunga vita a servizio della scultura e dall’altro l’atmosfera elettrizzante e caotica che caratterizzava la casa-studio di Claudia Formica a Torino.
È stato grazie alla collezione dei gessi conservata dalle eredi e allo studio della storica dell’arte Chiara Lanzi che si è messa in moto la macchina della riscoperta di Claudia Formica. Un progetto fortemente sostenuto e alimentato dalla Città di Nizza, dove nacque la scultrice.

A Monastero Bormida in occasione della Giornata dei Castelli Aperti , una grande manifestazione all’insegna di visite guidate e rievocazioni storiche. Si inizia alle ore 10:30 con l'inaugurazione ufficiale omaggio ad un evento importante della storia locale: la rievocazione della concessione del mercato a Monastero Bormida da parte di Antonio e Galeotto Marchesi del Carretto.
Le attività prendono il via alle ore 11 con una visita animata al Castello, che offre uno sguardo avvincente nel mondo medioevale. Dopo la visita, può essere servito un delizioso aperitivo nel suggestivo sotterraneo.
I festeggiamenti proseguono con un pranzo a tema medioevale o con la possibilità di godersi un picnic da asporto, offrendo opzioni per soddisfare tutti i gusti. Nel pomeriggio, le porte del Castello si riaprono alle 15 per ulteriori visite guidate animate, offrendo ai visitatori più opportunità di immergersi nella storia e nell'atmosfera unica del luogo. In questa giornata c’è anche la possibilità di scoprire l’interno del restaurato Mulino Polleri e saperne di più sul progetto di salvaguardia dei semi qui ospitato.
Dopo l'ultima visita delle 18, ancora possibilità di godersi l’aperitivo nel cortile o nel sotterraneo del Castello.
Il cuore pulsante dell'evento si trova in piazza, dove bancarelle di artigianato artistico, giochi di legno e bancarelle medioevali con figuranti creano un'atmosfera vivace e festosa. Nel frattempo, sulla scacchiera in piazza, si potrà conoscere la figura di Fra’ Jacopo da Cessole ed il suo “Libro de’ Costumi e degli Offizii de’ Nobili sopra il Giuoco degli Scacchi”. Il cortile del Castello ospita una varietà di intrattenimenti, tra cui rievocazioni storiche, allenamenti con le spade, danze rinascimentali e giocolieri, garantendo divertimento per tutti. Sotto i portici, i visitatori possono deliziarsi con degustazioni di idromele, sidro, ippocrasso e una selezione di prelibatezze presso i punti ristoro. Per i veri intenditori, è disponibile una degustazione guidata di sidro e idromele alle ore 15 e alle ore 18, a cura dell’Associazione Nazionale Pommelier (la prenotazione è consigliata). L’organizzazione della giornata è a cura di Langamylove e Custodes Viarum (per info e prenotazioni 333 3191536)

A nord di Asti, per chi cerca una passeggiata storica in un tranquillo borgo del Monferrato si consiglia Moncalvo: le parti esterne del Torrione e delle mura sono visitabili liberamente.
A Viarigi, all’interno della manifestazione “Rosso di Rose” è aperta alle visite la Torre dei Segnali: visite accompagnate ad offerta libera con orario 15.30-18.30.

Logo Castelli Aperti